Analisi FEM

Simulazione carichi della traveL’analisi FEM (acronimo di Analisi agli elementi Finiti, oppure FEA per Finite Element Analysis) è una tecnica di simulazione a computer all’avanguardia applicabile a molti settori dell’ingegneria.

 

L’analisi FEM consente di descrivere un sistema reale in maniera accurata e affidabile, al fine di poter ricavare in tempi rapidi le grandezze fisiche di interesse. A seconda delle applicazioni, tali grandezze possono essere spostamenti, temperature, sforzi, deformazioni, campi elettrici/magnetici, pressione, etc…

 

Il vantaggio di integrare l’analisi FEM nel proprio metodo di design sta nella possibilità di studiare fenomeni fisici complessi che altrimenti potrebbero essere affrontati sono con un approccio sperimentale, molto più costoso. La FEM permette di individuare eventuali problematiche prima ancora che il prototipo venga realizzato, e consente quindi di rivederne il design in maniera rapida ed economica. Oltre a individuare i malfunzionamenti, con la FEM è possibile ottimizzare una struttura andando a rimuovere materiale in eccesso e migliorando la distribuzione del peso. Applicata alla fluidodinamica, la stessa metodologia consente di limitare le perdite di pressione e portata andando a raffinare i profili di griglie, ventole e condutture.

 

Phi Drive non solo può contare sui più avanzati software per l’analisi FEM come il noto Ansys, ma può affidarsi alla competenza di ingegneri e tecnici preparati e con esperienza, capaci di interpretare in modo puntale l’esito di una simulazione e consigliare il miglior modo di raffinare il design di un prodotto.

Noi di Phi Drive siamo specializzati in:

  1. Analisi strutturale statica di componenti/strutture metalliche, studio delle sollecitazioni;
  2. Analisi strutturale dinamica di componenti/strutture metalliche: risonanze, modi di vibrare, risposte in frequenza;
  3. Analisi strutturale statica di meccanismi con ingranaggi, molle, cuscinetti e relativi contatti (es: pinze, freni, camme,…), studio delle sollecitazioni;
  4. Analisi strutturale dinamica di meccanismi con ingranaggi, molle, cuscinetti e relativi contatti (es: pinze, freni, camme…): risonanze, modi di vibrare, risposte in frequenza,
  5. Analisi fluidodinamica statica su turbine, ventole ed altri organi rotanti, stazionari ed elementi porosi (es: filtri, griglie,…).

ALTRE COMPETENZE

  • Analisi strutturale
  • Simulazioni statiche e dinamiche
  • CFD
  • Studio delle vibrazioni
  • Analisi modale
  • Studio dei fenomeni di contatto